[Vai direttamente al contenuto della pagina]
Attenzione: questo sito utilizza cookie tecnici ed assimilati anche di terze parti al fine di garantire una migliore navigazione e consentire la profilazione anonima dell'uso del sito stesso per migliorarne le funzionalita'. Non utilizza cookies di profilazione commerciale. Continuando a navigare, si acconsente all'utilizzo.
Chiudi Vedi informativa completa

Il Movimento per la Vita di Padova festeggia 40 anni

10/1/2021
40_MPV _dic2020
PRESENTAZIONE
Articolare una (seppur breve) presentazione per un anniversario è sempre compito assai delicato, perchè si corre fondatamente il “rischio” di sfociare nella retorica o nell’autoreferenzialità.
Tuttavia, se penso ai quarant’anni del M.P.V. di Padova, non posso che evocare una grande “storia d’amore” (le virgolette sono ovviamente d’obbligo).
Una storia d’amore per la Vita, con la forza e l’entusiasmo di chi ha donato il proprio cuore, il proprio impegno, il proprio sacrificio a favore della Vita stessa (dal concepimento al suo epilogo naturale).
I primi anni della nostra Attività – lo ricordiamo tutti – sono stati sicuramente difficili; all’epoca prevaleva (purtroppo, e non certamente per nostra volontà) la logica della contrapposizione e del conflitto, anche “ideologico”.
Successivamente, il clima è cambiato: i confronti si sono fatti più pacati e il dialogo è diventato possibile, oltreché costruttivo e propositivo, in aderenza allo stile della nostra azione.
Siamo sempre stati presenti, “ci siamo sempre stati” e questo è per noi motivo di orgoglio! Troverete, in questa breve pubblicazione, pensata e voluta da Ubaldo Camilotti (“Maestro” di tutti noi e che non finirò mai di ringraziare per quanto ha saputo regalarci – sul piano dei contenuti e dell’esempio – dal 1980 ad oggi), molte delle cose che sono state fatte, sebbene tante altre andrebbero ricordate.
E’ stata anche una “storia d’amore” per i rapporti di fraterna ed autentica amicizia che si sono instaurati fra noi, cementati da un profondo “idem sentire, idem velle” che ci ha portato a condividere ogni momento, sia di gioia che di difficoltà.
Il pensiero rivolto da Ubaldo a Chi ha lasciato (e che tanto ha contribuito alla crescita del Movimento e di ciascuno di noi) deve rappresentare linfa e stimolo per il futuro e fucina di progetti per quanti – giovani, in particolare – si avvicineranno alla nostra Associazione.
Molte sono le “sfide” che ci attendono, sul piano etico, sul piano dei valori; esemplificativamente: dalla “pillola del giorno dopo” che potrà essere acquistata dalle minorenni in farmacia senza prescrizione medica, all’aborto chimico (RU486) “a domicilio”, con le conseguenze drammatiche che abbiamo tutti davanti agli occhi; ancora, dal commercio degli embrioni, alle possibili derive eutanasiche favorite dalle recenti normative, all’ingegneria genetica.
Dovremo soprattutto fronteggiare l’attacco – violento quanto “trasversale” - alla famiglia tradizionale ed ai principi che la informano, con oramai costante vulnus alla filiazione naturale.
Di questo dovremo occuparci nei prossimi quarant’anni; lo faremo con lo spirito pacato di sempre, aperto al confronto e finalizzato alla proposta, ma anche con la fermezza che deriva dalla Fede nei nostri valori e dall’amore che nutriamo per la Vita, a cui non potremo mai rinunciare.
 
Marcello Vinci
Presidente Mpv di Padova
News
19/11/2020
Regalami pannolini
Da 14 anni l'iniziativa del CAV di Padova
18/12/2019
Veglia di preghiera per la Vita
Venerdý 31 gennaio 2020, santuario San Leopoldo, Padova
17/12/2019
Commento alla sentenza della Corte Costituzionale n. 242/19 in materia di suicidio assistito

EITEAM scs